Classifica edizione 2015 - Associazione Corda In Accordo - Onlus

Per non guardare
le nostre differenze,
ma ciò che
ci unisce.
Vai ai contenuti

Classifica edizione 2015

chi siamo > I nostri progetti

1° POSTO
MARIA RIVETTI

Per aver rappresentato il concetto dell'essere a metà tra due parti di cui una è ciò che si è, l'altra è negata.
La capacità, comunque e sempre, di trovare, elaborare, ricomporre, trasformare...essere...
...con il sorriso in avanti, tutto il resto alle spalle.






"..questa è solo una parte di me...esattamente la metà...!
L'altra parte mi è stata rubata, sottratta, negata.
Avrò il tempo per ricomporre la mia immagine?
Ho sempre pensato di si, si, si,...
Ho sempre voluto credere che la macchia alle mie spalle fosse un bel sole rosso al tramonto piuttosto che una macchia di sangue.
Il mio sorriso è rivolto in avanti, al domani, all'infinito.
Lì troverò una parte di me ad aspettarmi..."
Chicca
2° POSTO
JESSICA CELENTA

L'immagine della sorgente è fortemente evocativa del concetto di rinascita.
La natura, l'acqunasce a, la terra, la vita: la consapevolezza dall'essere, dall'andare, ma anche dalla capacità di tornare a te stessa per riflettere, elaborare, conoscere.



3° POSTO - ex equo
OLIVIERO GIRARDI

Per aver espresso il concetto dell'importanza della condivisione e dell'incontro tra le donne.
Queste pratiche, anche se all'interno di una cultura maschilista, sono comunque i luoghi dove le donne imparano a riconoscersi ed acquisiscono la consapevolezza del loro essere diverse.



3° POSTO - ex equo
PIETRO PERRINO

Perchè la cultura delle donne è condivisa oltre i confini geografici e sociali disegnati dagli uomini.
L'immagine, anche se rappresentata sempre all'interno di una cultura maschilista, è fortemente inscritta nella nostra tradizione territoriale e rappresenta uno spazio in cui le donne imparano a riconoscersi ed acquisiscono la consapevolezza del loro essere diverse.



webmaster Patrizia Bruno
patrizbruno@gmail.com
Torna ai contenuti